Il nostro “Orzorock XX – 20 edizioni di musica in Trebbia” premiato al “Macchina da scrivere”

La notizia non è freschissima perché l’assegnazione c’è stata già tempo fa, ma non avevamo mai trovato il tempo di aggiungerlo al nostro “Cosa succede”. Oggi invece lo facciamo dicendovi che il premio “Macchina da scrivere“, che quest’anno arriverà alla sua sesta edizione, è un riconoscimento che viene assegnato prendendo in esame annualmente saggi, biografie, graphic novel, romanzi, tesi di laurea e quant’altro possa servire a dare un quadro della situazione musicale italiana.

Secondo queste logiche l’organizzazione ha scelto di premiare il nostro “Orzorock XX – 2o anni di musica in Trebbia” per la categoria saggi del 2017. Un premio inaspettato per noi, quanto per Gabriele “Gabi” Finotti, ideatore e scrittore del libro, e anche per chi ha collaborato direttamente alla sua stesura, Lorenzo Rai.

Come ha spiegato il padre fondatore del Macchina da scrivere, Giulio Tedeschi, il premio è stato assegnato a questa nostra produzione “Perché abbiamo ritenuto lodevole lo sforzo di trasferire su carta due decenni di vita creativa affrontata in modo alternativo da un gruppo di giovani della provincia padana che non facendosi fermare dalle difficoltà e dal bigottismo imperante hanno cercato di testimoniare con discrezione e intelligenza la loro crescita descrivendo con leggerezza la visione di un gruppo sociale autogestito che si sviluppa e matura all’ombra del rock. Il tutto affrontato con un ritmo di scrittura trasparente, chiara, senza sottointesi o deviazione ambigue”.