Gli alieni in Val Trebbia

GLI ALIENI IN VAL TREBBIA
L’universo, l’immortalità e il gioco delle bocce

di Filippo Fornari

Cosa c’entrano gli alieni, i misteri dell’universo e le teorie della fisica con il gioco delle bocce? La risposta sta in questo divertente e scorrevole romanzo, dove i frequentatori di una bocciofila, alternando una partita ai commenti sulle notizie del quotidiano locale e ai pettegolezzi sugli amori delle procaci bariste, scoprono che la scienza non è così astrusa come parrebbe e la Via Lattea, gli extraterrestri, i viaggi nello spazio e nel tempo sono dietro l’angolo.
La piacentinità del neutrino, battezzato da nostri concittadini, ha scatenato l’uditorio, che si è messo a elencare altri piacentini meritevoli di una fama altrettanto duratura del premio Nobel Enrico Fermi, da Giorgio Armani, Pippo e Simone Inzaghi, Nina Zilli, Colombo inteso come lo scopritore dell’America che è sui libri di storia che i suoi nonni erano di Bettola… e via via fino ad arrivare a Gigi Rizzi, che si era fatto la Brigitte Bardot nei favolosi anni sessanta, e infine, per alzare il livello che stava decadendo peggio di una particella subatomica, all’illustre cardinale Ersilio Tonini.
E scusate gli accostamenti, che possono sembrare irriverenti, ma così è la vita, che si passa in un baleno dalle stelle alle stalle, e viceversa, e solo una cosa rimane immutabile: l’eternità del neutrino, che sempre porterà addosso la gloriosa casacca biancorossa.

Prima edizione: ottobre 2017  – Prima ristampa: gennaio 2018

Collana: I Pescegatti

ISBN 978-88-98751-65-5