Castel San Giovanni 1968

castel-san-giovanni-1968

CASTEL SAN GIOVANNI 1968

Paolo Brega, Luca Cattanei

Il 1968 a Castel San Giovanni attraverso le cronache quotidiane del tempo e le testimonianze di sedici castellani: Ugo Beretta, Sergio Bertaccini, Luigi Caravaggi, Piera Angela Ferrari, Adamo Filios, Giovanni Nani, Luigi Archimede Olivieri, Danilo Parmigiani, Piero Pergolotti, Carlo Poggi, Giorgio Pronti, Carlo Pronti, Renato Rossi, Ottavio Sabia, Gianni Varesi, Piero Zanelli.
Con prefazione di mons. Bruno Perazzoli, tre disegni di Roberto Goldoni e tre poesie di Luigi Paraboschi.

Il 1968 è ricordato perché quanto si affermava era secondario rispetto a quanto si contestava.
Tuttavia, in centri di provincia come Castel San Giovanni, le affermazioni, in qualche caso di portata storica, prevalgono nettamente sulle contestazioni.
Come in tutto il mondo occidentale i giovani si sentono protagonisti della vita sociale e avvertono il divario fra le aspettative individuali e le pianificazioni quantitative dei “grandi numeri”.
Nei gruppi “impegnati” soffia l’aria della contestazione e la protesta contro la proiezione del film Berretti Verdi al Cinema Moderno sancisce l’arrivo del “Sessantotto” nelle sue espressioni più conosciute.

Prefazione di Mons. Bruno Perazzoli

Tre disegni di Roberto Goldoni

Tre poesie di Luigi Paraboschi

Prima edizione: novembre 2018

Collana: Gli Elefanti

ISBN 978-88-98751-80-8