Ascoltozero

ASCOLTOZERO
Di T. Aletti

Ci sono romanzi sull’alienazione, sulla gelosia, sulla brama di potere, sull’ineluttabilità del fato e via elencando; qualcuno perfino sull’amore.
Questo è un romanzo sull’informazione.
Se non fosse perché la forma del giallo è solo un pretesto, si potrebbe dire che si tratta di un giallo, modesto e all’antica.
Giallo perché segue il dipanarsi di un’indagine volta a far luce su un assassinio: la narrazione procede attraverso l’alternarsi, in prima persona, di cinque testimoni.
Modesto perché non contempla criminali organizzazioni segrete in lotta per conseguire il dominio del pianeta.
All’antica perché non contempla avventure mirabolanti o compiaciute efferatezze o scene di sesso in quadricromia: l’assenza di tutti gli ingredienti del ben confezionato best seller risulta insomma attentamente dosata.
Leggerlo? Plinio il vecchio affermava di non aver mai letto un libro, seppur cattivo, senza averne tratto qualche profitto. Possibile che in poco più di due millenni una tanto inoppugnabile verità sia venuta meno?

Prima edizione: maggio 2015

Collana: Le Salamandre

ISBN 978-88-98751-19-8